Pubblicazioni

Archivio dei racconti e delle poesie pubblicati da Eksetra

Poesia di Inés Ventura

Timbri

  Timbri   Raccogli le tue speranze in una valigia, la tua roba, i tuoi ricordi nelle viscere e sei pronto… ad essere marchiato… nel recinto del progresso. Con l’inchiostro rosso sangue… vai verso la libertà. Arrivi degno, orgoglioso, fiero, con il volo come unico orizzonte. Ti senti forte… ancora… ancora? E piano piano, sottilmente,…

Continua a leggere
Poesia di Gezim Hajdari

Da ombra di cane

  da Ombra di cane, Dismisuratesti, 1993   Piove sempre in questo paese forse perché sono straniero. Bie shi vazhdimisht në këtë vend ndoshta ngaqë jam i huaj.   Il mio corpo nato in un paese povero è un verso cieco senza memoria. Varg i verbër pa memorie është trupi im lindur në një vend…

Continua a leggere
Racconto di Yousef Wakkas

Io marocchino con due kappa

  Io marocchino con due kappa   I Una lettera scritta sul muro   Cara Paola, Ti scrivo questa lettera da Lagos, la  capitale della Nigeria che si trova sulla costa occidentale dell’Africa, a circa 2.000 km di distanza dal mio villaggio: Ben Mellal. Non è stato il genio della lampada magica a portarmi fin…

Continua a leggere
Poesia di Zara Dhroso

Io correvo con te

    Io correvo con te Io correvo con te per abbracciare il cielo come la gioia e la luce afferravano noi. Mi sono tuffata con te in ogni onda; sono scesa con te nell’abisso del mare per riempirmi le mani di perle. Ma le onde hanno spaccato la maschera che copriva il tuo cuore…

Continua a leggere
Racconto di Hamid Reza Ziarati Niasar

Un giorno da stella cadente

      Un giorno da stella cadente   – Alì. Alì svegliati. Alì… Era la voce di Parvin, la ragazzina più graziosa del quartiere. Io ero sdraiato sull’erba, in cima alla collinetta nel parco, con gli occhi chiusi verso il cielo, prendevo il sole ed un po’ di fiato. Mehdi stava spingendo, riportando su,…

Continua a leggere
Poesia di Abdelkader Daghmoumi

La ballata di riva

  La ballata di riva   Noi siamo i figli della sabbia, del sole e dei fiori, siamo i figli del mare. Siamo venuti dai campi e dalle grandi città. Noi ragazzi dai mille sogni spezzati, infranti e traditi, col cuore tenero e con gli occhi asciutti e bruni; noi dalla chioma color pece, siamo…

Continua a leggere
Racconto di Amor Dekhis

La preghiera degli altri

      La preghiera degli altri   Se mia madre si fosse imbattuta in me mentre facevo i gesti dei cristiani in una messa, avrebbe perso ogni lucidezza e probabilmente si sarebbe beccata un bell’infarto. Non sarebbe riuscita a immaginarsi un mio tradimento nei confronti della sua educazione a me impartita, né l’abbandono della…

Continua a leggere
Racconto di Modou Gueye

L’impostore

      L’impostore   Di sicuro si chiamava Pap John, era vestito con un grande bubu bianco, il famoso “tre pezzi” che si usa in tutta l’Africa dell’ovest tra le persone che se lo possono permettere. Bubu che contrastava però con le babbucce troppo lunghe che portava ai piedi; di quelle babbucce che annunciano…

Continua a leggere
Poesia di Aziz Bouzidy

Nostalgia

  Nessuno   Non chiedetemi il mio nome tutti i nomi sono il mio nome la mia vita così corta eterne, sono le sofferenze. Sono un sorriso / sulle labbra di una faccia triste. Sono un fiore / che spunta dalla cenere. Sono il sogno / che i futuristi hanno negato, e hanno manipolato un…

Continua a leggere
Poesia di Kabir

Farfalle di mare, farfalle del deserto

Farfalle di mare, farfalle del deserto   La vita è bella, sì, / quando viviamo, perché la godiamo. È anche bella quando siamo morti perché ci riposiamo. È bella anche se diventiamo matti perché non ce ne accorgeremo. È anche bella quando soffriamo perché nessuno soffre abbastanza (si potrebbe sempre soffrire di più / se…

Continua a leggere