Scarpe Sciolte

Scarpe Sciolte, di Autori Vari, © Edizioni Eks&Tra
Edizione fuori commercio

ESAURITO

 

Sono uno scrittore, non un insegnante o un critico. Trovarmi tra le mani
decine e decine di racconti é stata un’esperienza sconvolgente. (…) Era in
gioco l’arte di narrare altrui, dovevo aprirmi alla lettura, capire quaranta
o cinquanta sensibilità, scopi, esperienze, personalità diverse. (…)
Un lavoro allucinante e tuttavia attraente, quasi un vizio questo mettersi
nelle scarpe altrui, nei loro mondi di fantasia, nel loro dire e non dire. Alla
fine, come accade, ho imparato tanto da loro. Leggeteli, questi racconti,
ne vale la pena. Il loro mondo è anche il vostro mondo, anche se ancora
non ne siete consapevoli.
Miguel Angel Garcìa
(dalla presentazione)

Lo scambio tra italiani e migranti è stato per me l’aspetto più bello
del laboratorio. Abbiamo potuto costatare quanto sia stimolante il
contatto delle diversità per accrescere il proprio immaginario. Durante
le esercitazioni si respirava nell’aula quel silenzio che non è prodotto di
cose taciute ma di intenzioni condivise. Tutti erano incuriositi dal lavoro
degli altri. E sappiamo quanto vuol dire per chi scrive, essere ascoltati
con attenzione. (…)
In questo libro troverete i racconti finali che sono stati selezionati per la
pubblicazione cartacea. I racconti sono stati commentati in classe e poi
rielaborati dai loro autori. Preferisco non commentarli, in modo che li
assaporiate nell’immediatezza della lettura.
Christiana de Caldas Brito
(dalla presentazione)

Questo libro nasce dall’esperienza del secondo laboratorio di
scrittura creativa interculturale organizzato dall’associazione
Eks&Tra, grazie al sostegno e al contributo del Dipartimento di
Italianistica dell’Università di Bologna, della Provincia di Bologna e
della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna.

Edizione fuori commercio