Io in dieci righe: Claudia Mitri

Claudia Mitri è nata a Trieste, città di confine, crocevia di culture. Alla fine degli anni ’80 si trasferisce a Bologna dove consegue la laurea in Lingua e Letteratura russa con una tesi dal titolo “La letteratura fantastica russa: Il naso di N.V. Gogol’”. Spirito irrequieto, sempre alla ricerca di situazioni che la possano mettere gioiosamente in difficoltà, ascolta il richiamo della foresta e si trascina in Belize, presso la misconosciuta comunità garifuna. Sbranata dalle pulci della dorata sabbia caraibica rientra a Trieste con suo figlio. Per la collana Luoghi non comuni della casa editrice Sonda scrive “Triestini”, guida ai migliori difetti e alle peggiori virtù. Nel 2005 un suo racconto riceve il primo premio al Concorso Internazionale di Scrittura femminile di Trieste. Attualmente è istruttore educativo precario presso il Comune di Trieste.