Asif Areej (Pakistan) – Pakora

Io ho 18 anni e abito a San Giovanni in Persiceto insieme alla mia famiglia. Nella mia famiglia ci sono 4 persone: la mamma, il papà, io e il mio fratellino più piccolo che ha quattordici anni. La mamma si chiama Sadaf, ha 44 anni: è bassa, grassa con dei bei capelli rossi, corti e lisci. Il papà si chiama Asif  ha 48 anni. È alto, ha i capelli neri, corti e lisci. Io ho i capelli neri non come la mamma, e li ho lisci come il papà: Lui è magro ed é poco più alto del mio fratellino Ahsan che ha 14 anni. Mi piace  il Pakora. E’ una ricetta del Pakistan.

Gli ingredienti sono questi:

1 tazza di farina di ceci, ½ cucchiaino di peperoncino in polvere, ½ cucchiaino di coriandolo in polvere,una manciata di coriandolo fresco,un pizzico di anice, un pizzico di origano, ½ cucchiaino di sale, 1 pizzico di garam masala, 1 piccolo spicchio di aglio, 1 piccolo pezzo di zenzero fresco, 2 cucchiai di olio per l’impasto, ½ tazza di acqua, 2 cipolle tagliate a rondelle, 2 patate tagliate a rondelle.

Procedimento:

Tagliare l’aglio  con lo zenzero. Mettere la farina di ceci in un contenitore, aggiungere le erbe in polvere ed il coriandolo fresco. Versare l’acqua mischiandola lentamente alla farina e alle erbe, aiutandovi con un cucchiaio di legno. Il composto finale dovrà avere la consistenza di una pastella abbastanza densa, ma non troppo. Aggiungere 1 o 2 cucchiai di olio al composto, in modo da rendere le pakore più soffici. Pelare le patate e le cipolle, tagliarle a rondelle dello spessore di circa 1 cm. Prendere con le dita o con delle pinze da cucina le varie rondelle, una alla volta, passarle nella pastella e friggerle in olio ben caldo. Quando si formerà una crosticina dorata le pakora sono pronte. Ottime se accompagnate da un chutney di mango o un chutney di menta o coriandolo. Al posto delle patate e delle cipolle, potete preparare delle pakora con verdure miste, utilizzando cavolfiori, spinaci carote, paneer (formaggio non fermentato).