Fethia (Tunisia) – Le frittelle del Ramadan

Ognuno di noi ha i suoi momenti. Quando chiudo gli occhi e sento questo odore il mio cuore batte molto forte e mi restituisce tutte le immagini.

C’era il Ramadan e stavo guardando con le mie sorelle come preparava le frittelle mia madre.

Una piccola deliziosa frittella fatta con farina, sale, zucchero, olio, semi di finocchio mescolati in un piatto con dell’acqua calda per formare l’impasto che poi si lascia riposare un’ora.

Vedo mia madre che mette una padella sul fuoco e inizia a cucinare un po’ di pasta e l’odore si sparge per tutta la via.

Quando qualcuno legge gli ingredienti dice: “Oh è semplice”.

Ma la verità è che il gusto di quelle frittelle lo dava l’anima di mia madre perché ce le preparava con amore.

“Miei piccolini venite è pronto”, come mi piace questa voce.

Emmm ci sono piccoli pezzi caldi immersi nell’olio .

Ora sono grande e sono lontana. Il “Ramadan” arriva come ogni anno e io sento la mancanza di tutti, soprattutto delle frittelle perchè mi ricordano la mia infanzia e l’odore di mia madre.