Le poesie delle classi del Cpia di Persiceto

Filomena (Italia)
Tu Amore

Tu amore sei l’unico
che puoi capire quello che provo per te.
Con gli occhi mi guardi,
dolcemente mi stringi a me
con una sola parola mi dici quello che provi per me
e poi mi dici che la nostra età è difficile
ci spiano anche dentro l’anima
ma noi in quest’attimo tra la gente
ci distinguiamo per il nostro amore
che ha un profumo nuovo
semplice e noi lo usiamo
tutti i giorni
affinchè la nostra vita
non si spenga.

Mihau (Polonia)
L’Europa piange

Piange la Germania,
piange la Francia
questo fa finire
la tolleranza
Sciarpa di fumo
Che avvolge il collo di Bruxelles
Ancora un’altra bomba che distrugge la metro.
Gli europei corrono via nel panico
Distruggono le candele
Il cuore dell’Europa
Piange lacrime di sangue
I soldati non marciano
Gli europei continuano la tolleranza
Non è la mia causa
È una prigione
L’idea di libertà europea è morta
Tutti siamo schiavi della stupidità
Che si chiama tolleranza.

Med (Iran)
Il Creato

Il cielo con le sue nubi
Le piogge, l’arcobaleno
Le stelle e il sole
È lo spettacolo più bello del creato.

Argia (Italia)
Mare

Il suono
Soave leggero
Delle onde bianche
Mi porta
Con la mente
Verso il cielo
Meraviglioso giardino
Per la mia anima.
Volo in totale
Leggerezza
Accompagnata
Da luce meravigliosa.

Tatiana (Ucraina)
Una vita migliore

Ogni passo
Con sicurezza
Insieme a Dio.
Perché le offerte di riposo
In Cristo aiutano
A riconoscere
La nostra condizione
Perduta
E a ricostituire
Anche la nostra forza.
Le parole dei saggi
Spargono conoscenza,
ma non le labbra degli stolti.

Aniona (Moldavia)
Per voi

Ho creduto e credo
Persino ancora.
L’amore
È in tutto il mondo.
Continuo
E dopo capirò
Se sono giusta per te.
Forse è vano
Cercare di capire
Ma ora voglio farlo.
Non ho pensieri d’amore.
Io non li conosco bene.
Resto in silenzio.
O vieni ora
Che è il momento favorevole.
Lo sento
Ma non sono
Ancora sicura.
Io sto cercando
E prima o poi alla fine
Arriverà
E la felicità
Reggerà il gioco.